Incontro informativo sull'AGRICOLTURA BIOLOGICA MARCHIGIANA

EVENTI E NEWS
  IDENTITÀ DELLE FILIERE AGROALIMENTARI: STRATEGIE PER LA SALVAGUARDIA DALLA CONTAMINAZIONE CON OGM  
 

 Pubblicato il: 15 Maggio 2009

L’introduzione di varietà geneticamente modificate (OGM) in agricoltura pone il problema della coesistenza fra diversi modelli quali l’agricoltura convenzionale, l’agricoltura di qualità (prodotti biologici, tipici, certificati) e quella transgenica. Gli studi fino ad oggi realizzati dimostrano che la contaminazione di prodotti convenzionali e biologici con materiale geneticamente modificato dipende da cause diverse, legate in particolare alla specie vegetale ed ai fattori ambientali che rischiano di far scomparire uno o più modelli produttivi, in particolare l’agricoltura biologica.

La Regione Marche, sin dal 2003, ha intrapreso azioni per la prevenzione e l’attività di contrasto agli OGM a favore di un modello di agricoltura vivo, sociale e sostenibile, che consente agli agricoltori di essere pienamente responsabili delle loro produzioni nei confronti dei consumatori.

Il presente convegno ha dunque l’obiettivo di divulgare le strategie e gli strumenti studiati nell’ambito del progetto LIFE Ambiente SAPID (Strategy for Agricultural Products Identity Defence), unico nel suo genere ad essere stato finanziato dalla UE, che si basa sull’adozione di sistemi di prevenzione e protezione del rischio a livello territoriale ed aziendale.

I risultati del progetto, dimostrano come sia difficile e costoso eliminare del tutto la contaminazione con OGM individuando inoltre alcune strategie per la realizzazione di una efficace coesistenza che mettono in evidenza alcune priorità come ad esempio:

- l’applicazione del concetto di “accidentalità della contaminazione;

- la possibilità di garantire il consumatore con una etichettatura che permetta agli operatori una differenziazione delle produzioni;

- la possibilità di realizzare una netta separazione geografica delle produzioni OGM/non OGM.

L’approfondimento delle tematiche legate alle difficoltà di attuare una separazione tra le filiere coinvolge il mondo politico, della ricerca e del mercato e si propone di indirizzare produttori e consumatori verso scelte consapevoli di produzione e acquisto.


Scarica il documento